la nota

A TUTTO JAZZ

La rassegna Metastasio Jazz 2001 è dedicata alla celebrazione del centenario della nascita di Louis Armstrong, alla sua personalità e alla sua attualità. I quattro concerti illuminano altrettanti aspetti della complessa eredità del più grande genio del jazz. Sul versante del rapporto tra jazz e canzone, di cui Armstrong è stato un innovatore, Bruno Tommaso e la Marche Jazz Orchestra (ben 29 elementi) eseguiranno un ricco e affascinante omaggio al cantautore francese Leo Ferré; sul versante della vocalità, presenteremo uno dei più brillanti talenti dell’ultima leva di cantanti neri, Miles Griffith, già collaboratore di Wynton Marsalis, in una inusuale formazione italiana capeggiata da Tony Pancella con tromba, piano, basso e batteria: avremo così voce e tromba, come un Armstrong sdoppiato; poi ci immergeremo nella musica del sassofonista Rahsaan Roland Kirk, un grande e sottovalutato interprete della tradizione nera: come Armstrong, al tempo stesso intrattenitore, improvvisatore, figura chiave della comunità afroamericana. La sua arte e gli echi di Ellington, Waller, Bechet, Marvin Gaye, Jimi Hnedrix, saranno esaltati dal gruppo capeggiato dal batterista Tiziano Tononi; per concludere abbiamo chiesto a uno dei più grandi trombettisti e compositori oggi attivi, Terence Blanchard (autore tra l’altro delle colonne sonore dei film di Spike Lee), di scrivere un omaggio ad Armstrong appositamente per Metastasio Jazz, che presentermo quindi in prima mondiale. Le conferenze della domenica mattina saranno come sempre legate ai concerti: quindi avremo un incontro su «Il jazz e la canzone», uno sui cantanti neri dopo Armstrong (tenuta da un grande specialista come Luciano Federighi), una su Roland Kirk e i suo rapporto con la tradizione nera. Poi, il sabato prima del concerto di Blanchard, organizzeremo un pomeriggio per Satchmo, con una conferenza sul trombettista, un intermezzo con tè e pasticcini, e una serie di proiezioni video commentate da Luca Bragalini: una specie di festa per celebrare un personaggio fuori dagli schemi accademici. Infine avviamo una parte didattica in collaborazione con la Scuola di Musica Verdi, con un seminario sull’arrangiamento jazz tenuto da Mario Raja. Stefano Zenni

Associazione culturale musicale
Via Cairoli, 31 - 59100 Prato