la nota

APPLAUSI E BIS

Ripercorriamo, com'è nostra tradizione, la tappe della stagione appena passata. Ad aprire il sipario della rassegna, il 17 novembre dello scorso anno, è stata Akané Makita al pianoforte con brani di Schumann, Brahms, Liszt e Chopin. Poi al Metastasio è stata la volta del concerto inaugurale con la prestigiosa presenza del Quartetto Foné e del pianista Piernarciso Masi per un programma dedicato a Brahms e Schumann. L'ultimo concerto del 2000 ha visto protagonisti Giampaolo Casati alla tromba e Riccardo Zegna al pianoforte per i 100 anni dalla nascita di Louis Armstrong a cura di Stefano Zenni. Le serate musicali di gennaio sono state aperte da Riccardo Risaliti in un recital pianisitico con pezzi di Beethoven, Chopin, Ravel e Debussy. Alberto Negroni e Felicia Gregorio (oboe e pianoforte) hanno invece presentato, oltre a Schumann, brani del novecento composti da Poulenc, Hindemith e Nielsen. Un pubblico di quasi 100 persone ha affollato la sala del Conservatorio S.Niccolò per la serata tributo a Fred Buscaglione con il trio formato da Massimo Altomare (voce), Mirko Guerrini (sax) e Alessandro Galati (pianoforte) e i filmati e le diapositive presentati da Ernesto De Pascale, biografo dell'artista torinese.
Il concerto del trio Debussy il 15 febbraio, ha fornito l'occasione per presentare il premio <A.Mayer> istituito dalla società. Un nuovo trio, quello formato da Ladislau Hovath al violino, Mario Bruno al corno e Daniela De Santis al pianoforte, ha presentato brani di Berkeley e di Brahms. Il trio Tonelli-Vicentini-Novelli (flauto, fagotto e pianoforte) ha invece proposto musiche di Donizetti, Mozart, Villa Lobos e Beethoven, dedicate anche alla formazione di duo (flauto-pianoforte e fagotto-pianoforte). Il concerto finale del 30 marzo è stato quindi dedicato al pianoforte solista di Gloria D'Atri che ha proposto brani di Schumann e Brahms.



Associazione culturale musicale
Via Cairoli, 31 - 59100 Prato